Category: Big band

Non Chiederci La Parola - Vittorio Gassman, Eugenio Montale - Montale (Vinyl, LP, Album)

Posted on by

8 comments

  1. Montale, Eugenio - Opere (3) Non chiederci la parola che squadri da ogni lato l'animo nostro informe, e a lettere di fuoco lo dichiari e risplenda come un croco.
  2. Eugenio Montale La poetica La poetica montaliana resta evidenziata già nella sua prima raccolta di versi ove subito appaiono le divergenze tra il poeta genovese, Ungaretti e i decadenti. “Non chiederci la parola che squadri da ogni lato / l’animo nostro informe, e a lettere di fuoco / lo dichiari e risplenda come un croco / perduto in.
  3. Eugenio Montale nasce a Genova il 12 ottobre e muore a Milano il 12 settembre Nella poesia di Montale i motivi biografici che muovevano maggiormente la poesia dei coevi Ungaretti e Saba vengono meno e la sua poesia cerca di definire piuttosto la condizione dell'uomo contemporaneo.
  4. 1. I limoni da Ossi di seppia, Ossi di seppia è la principale delle raccolte poetiche di Montale, pubblicata per la prima volta nel , a neppure trent’anni di età. In questo libro l’uomo, come d’altronde la stessa poesia, è visto in maniera negativa. La sua esistenza è quasi quella di un relitto, visto che – come un osso di seppia – è abbandonato sulla terra, inaridito.
  5. 1. Vita e opere Eugenio Montale nacque a Genova nel da famiglia borghese e trascorse l’infanzia e l’adolescenza tra la città natale e Monterosso (nelle Cinque Terre). Non fece studi classici a scuola, ma fu sostanzialmente autodidatta, come testimonia il diario del (Montale ). Combatté nella prima guerra mondiale. Amico di intellettuali antifascisti attivi a Genova, Milano.
  6. e l’ombra sua non cura che la canicola stampa sopra uno scalcinato muro! Non domandarci la formula che mondi possa aprirti sì qualche storta sillaba e secca come un ramo. Codesto solo oggi possiamo dirti, ciò che non siamo, ciò che non vogliamo. {Eugenio Montale — Non chiederci la parola — dalla raccolta ‘Ossi di seppia’, }.
  7. Ecco come interpreta Montale il ruolo del poeta: Non chiederci la parola che squadri da ogni lato l'animo nostro informe, e a lettere di fuoco lo dichiari e risplenda come un croco perduto in mezzo a un polveroso prato. Ah l'uomo che se ne va sicuro, agli altri ed a se stesso amico, e l'ombra sua non cura che la canicola stampa sopra uno.
  8. I TEMI – nel corso della sua lunga stagione letteraria Montale sviluppa nelle sue poesie diversi temi: Il male di vivere, cioè il dramma dell’esistenza, che nasce dalla mancanza di certezze e dalla negazione di ogni illusione, a cui il poeta contrappone, nella prima fase, la divina indifferenza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1 2 »